Completato con successo, il percorso formativo per Aiuto Pasticcieri e Panificatori organizzato da ANPA per il Progetto pilota “Skill to Succeed” di Save the Children Italia.

La grande Famiglia delle “Berrette Bianche” di APCI, apre le porte ai giovani pasticcieri di domani!

Hanno sorriso teneramente con gli occhi, perché il sorriso, quello vero, è rimasto celato dietro la “mascherina”, la nuova appendice del volto che in tempo di pandemia ha provato a cancellare i tratti dell’umanità ma non le emozioni del cuore.

Hanno dai 18 ai 25 anni, vengono dal Senegal, dal Bangladesh, dall’Albania…sono i piccoli uomini, ancora adolescenti, che hanno completato il percorso di Formazione Professionale per Aiuto Pasticcieri e Panificatori dell’Accademia Nazionale Professioni Alberghiere dal 1993 prima Scuola-Albergo d’Italia, organizzato nell’ambito del Progetto pilota Skill to Succeed (S2S) sviluppato da Save the Children Italia in collaborazione con Accenture Italia e destinato a sviluppare le capacità non cognitive di ragazzi e ragazze a rischio di marginalità per favorire il loro inserimento lavorativo.

Una grande occasione per i giovani beneficiari del progetto che attraverso il supporto formativo dell’ANPA e dei suoi fantastici Maestri Pasticcieri e Panificatori, sono riusciti ad apprendere le abilità e le competenze di base per avviarsi ad un mestiere meraviglioso, a rafforzare il proprio senso di autostima e sicurezza ed a raggiungere quel livello di autonomia individuale sufficiente a garantire loro una iniziale integrazione sociale.

Ospite d’eccezione alla prova d’esame finale svoltasi Martedì 27 Aprile all’interno dei laboratori professionali della prestigiosa e storica azienda romana di banqueting e catering Grandi Feste Catering, Official Partner e sede dei corsi di formazione dell’Accademia, lo Chef Luca Malacrida, Capitano della Squadra Nazionale APCI Chef Italia, l’Associazione di categoria legalmente riconosciuta, punto di riferimento per la Ristorazione Professionale di Qualità, patrocinatrice dell’Istituto per il Dipartimento Formativo Food & Beverage.

Parole toccanti, quelle rivolte dallo Chef Malacrida ai giovanissimi allievi qualificati. Parole di incoraggiamento ad amare i nobili mestieri scelti, a puntare sulle competenze professionali, unico e vero bene rifugio di ogni individuo in un momento storico ancora di grandi incertezze, ad onorare sempre e per sempre la professione scelta ed il suggerimento di viverla nello spirito del team building e nel rispetto dei valori etico-morali della grande Famiglia delle “Berrette Bianche” dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Il percorso per Aiuto Pasticcieri e Panificatori riservato ai giovani assistiti Save The Children, rientra nel più ampio programma didattico “ANPA per il Sociale” avviato ormai da diversi anni e tradotto oggi in un vero e proprio dipartimento formativo dell’Istituto dedicato ad utenze vulnerabili e ad alto rischio di esclusione socio-economica (giovani e adulti stranieri, rifugiati politici e richiedenti asilo; giovani e adulti italiani appartenenti a categorie con svantaggi socio-economici, culturali etc…), così come a soggetti diversamente abili (persone affette da lieve disabilità quali Sindrome di Down, Sindrome di Asperger, Autismo e non udenti).

Un progetto fortemente voluto dalla Presidente dell’ANPA Cristina Ciferri e pienamente condiviso dall’APCI e dal suo Direttore Generale Sonia Re, che nel tempo ha consentito di sviluppare delle specifiche modalità di approccio idonee ad orientare i destinatari della formazione ad una scelta consapevole del percorso di apprendimento, motivandoli e stimolandoli all’acquisizione di abilità professionali tecnico-operative facilmente spendibili nel mercato del lavoro, favorendo di contro il superamento di barriere fisiche e culturali ed i pregiudizi che le accompagnano, rendendo possibile l’autonomia lavorativa e l’integrazione sociale.

Con un buffet di allegri e colorati pani lavorati e farciti, rustici e pizzette, biscotti secchi, profiteroles e torte alla frutta, magistralmente allestito e servito da altrettanti allievi qualificati ai Corsi per Commis di Sala e Bar e Food & Beverage Management dell’ANPA,  i giovani pasticcieri e panificatori di domani, hanno potuto dimostrare ciascuno le proprie abilità professionali, raccontando ad una prestigiosa Commissione di giurati, in un italiano ancora imperfetto ma commovente per la forza poetica delle parole utilizzate, gli impasti, le dosi e le procedure di preparazione dei propri elaborati, confermando la passione e la vocazione per un mestiere che in soli 2 mesi di formazione hanno saputo amare e scegliere!

Ad attenderli ora il secondo step del percorso formativo, il tirocinio extracurriculare all’interno di laboratori di pasticceria, ristoranti, alberghi e forni, per mettere in atto le competenze acquisite ed avviarsi al mondo del lavoro.

Sarà ancora una volta l’ANPA a prenderli per mano attraverso il proprio servizio stage e recruiting ed accompagnarli  in questa nuova avventura.

Tra gli ospiti della Commissione d’esame, insieme alla Presidente ANPA Cristina Ciferri ed allo Chef Luca Malacrida in rappresentanza dell’APCI, anche il Presidente di CNA Agroalimentare Lazio (Associazione patrocinatrice dell’ANPA) e Portavoce Pastai CNA Nazionale Stefano Uccella, le giornaliste ARGA Lazio – Associazione Regionale Giornalisti Agricoli Elisabetta Palmisano e  Tiziana Briguglio, il Company Owner di Grandi Feste Catering e Socio fondatore di ANBC – Associazione Nazionale Banqueting e Catering Antonio Pelosi, il Maestro Pasticciere docente ANPA Damiano Promutico ed il Maestro Giovanni Gava, Direttore d’Orchestra e Presidente dell’Associazione di Musica, Cultura, Danza e Teatro Arti Diffuse di Roma, insieme al quale l’Accademia intende prossimamente sperimentare il nuovo ed inedito progetto di inserire l’ascolto della musica all’interno dei propri corsi di formazione. Un metodo per provare a sviluppare senso ritmico di lavoro e morbidezza del gesto tecnico e portare una brigata di cucina ad assimilarsi sempre di più a un’orchestra di talento!